U.S.D. SAN VINCENZO R O C C A V I V I


Vai ai contenuti

Menu principale:


Civitella Roveto

"Valle Roveto" > storia dei comuni



CIVITELLA ROVETO (528 m s.m. Sup. Kmq 45,35 - Popolazione 3252) Ŕ costituita da due nuclei: il "Borgo", che rappresenta la parte moderna , e l'antico centro (forse l'antica Fresilia) al di lÓ dei fiume Liri. Del territorio comunale fa parte la frazione Meta situata a 1051 m s.m.

Il nome "Civitella" appare per la prima volta in un documento dell'XI secolo; prima di allora si chiamava Petrarolo. La sua storia Ŕ, peraltro, molto pi¨ antica, vista la scoperta di un villaggio preistorico in localitÓ "Le Fosse".

Prima dei Romani il suo territorio era compreso in quello dei bellicoso popolo dei Marsi. In seguito con la dominazione romana Civitella fu un piccolo villaggio nei pressi dei Fiume Liri, sotto la giurisdizione dei Municipio di Antinum (Civita d'Antino). Ci˛ Ŕ confermato dai resti di antiche terme rinvenuti in occasione degli scavi per la costruzione della vecchia fornace, nei pressi della stazione. In quell'epoca esisteva un villaggio pi¨ importante, ubicato lungo la strada che collegava Antinum con Lucus Angitia (Luco dei Marsi); in quella localitÓ, oggi detta Casale, sono state ritrovate antiche costruzioni, mura poligonali, mosaici, vasella- me e bronzetti di otrima fattura. Con le invasioni barbariche i due villaggi troppo esposti furono abbandonati e Civitella si spost˛ un po' pi¨ in alto nell'attuale posizione.

Dopo l'anno Mille la Valle Roveto subý l'influenza dei monaci di Montecassino, che hanno conservato nei loro archivi gran parte della sua storia. Molta importanza ebbe il monastero di S. Benedetto a Pascusano eretto a pochi chilometri dal paese. In quel periodo Civitella appartenne ai Conti dei Marsi ed in seguito pass˛ sotto la Contea di Albe. I Conti dei Marsi, nel 1070, donarono ai monaci di Montecassino alcune terre ed il castello di Meta. Un'altra chiesa importante, menzionata da Pasquale II nella bolla papale dei 1110, era quella di San Savino, il cui nome attualmente resta solo ad indicare un gruppo di case nei pressi di Meta.

Dopo il XIV secolo Civitella pass˛ alla no bile famiglia romana dei Colonna, che furono anche baroni della Valle Roveto. I Colonna (dei quali Ŕ rimasto anche il simbolo nello stemma dei Comune) avevano a Civitella il loro rappresentante della baronia.

Con l'abolizione dei feudi nel 1806, Civitella divenne circondario e comprese i comuni di Meta, Canistro, Pescocanale, Castellafiume e Pagliara. Dopo l'annessione al Regno d'Italia Civitella Roveto divenne capoluogo di Mandamento.


Home Page | Squadra | Roccavivi | Roccavivesi nel mondo | Eventi | Associazioni | "Comune" | "Valle Roveto" | Giochi | L'angolo del fotografo | Campionati | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu